Le news del giorno

ISTITUTO “FRANCESCO FATTORELLO”

SCIENZE E METODOLOGIA DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE

SCUOLA SUPERIORE – ROMA

———–

“Associazione Salento Nostro”

La S.V. è invitata al Convegno

TERRE AMARE DI SALENTO

Martedì 22 Dicembre 2009 – ore 17:00

SALA DEL CARROCCIO – ROMA CAMPIDOGLIO

PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO, 1

_____

“Associazione CulturCult”

La S.V. è invitata al Percorso D’Arte

MOSTRA DI MOSAICO E PITTURA

Inaugurazione Venerdì 18 Dicembre 2009 – ore 17:30

19 e 20 Dicembre dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 21:30

SALA ESPOSITIVA – ROMA CAMPIDOGLIO

VIA DI SAN TEODORO, 70

Info: culturcult@libero.it

 

Il Fattorello incontra la Creatività

Lorena Fiorini presenta il libro “Il piacere di raccontare” insieme ai nuovi corsi di scrittura creativa e invita al confronto sul tema: “La creatività incontra la comunicazione

Venerdì 6 novembre 2009 alle ore 18 presso Creativeroom Art Gallery in Via Tommaso Campanella, 36 – 00195 Roma

Intervengono:

  • Giuseppe Ragnetti, Direttore Istituto “Francesco Fattorello” – Scuola Superiore di Comunicazione
  • Giuseppe Gnagnarella, Docente universitario – Giornalista Rai

Programma: “Il piacere di Raccontare

  • Lorena Fiorini Percorso
  • Maria Barbaro Scoprire quello che non appare
  • Lucia Iacovacci La neve e una canzone
  • Luigi Ottaviani Gioventù
  • Emanuela Panatta Il segreto tra voi e me
  • Mary Sole Come un girasole
  • Luciana Tancioni Andare avanti

Corso di scrittura creativa diretto da Lorena Fiorini

SCRIVILATUASTORIA – Roma

www.lorenafiorini.it
Il corso di scrittura, dodici lezioni, un’insegnante, sei alunni e la voglia di raccontarsi, di trasmettere e ricevere l’amore per la parola scrivere. Nascono sei racconti frutto di un lavoro che è diventata una passione, che trasporta lontano da ansie, sconfigge la solitudine e conduce verso la realizzazione di se stessi.

Scrivilatuastoria in collaborazione con:

Programma culturale dal 13 al 18 Luglio 2009

ISTITUTO “FRANCESCO FATTORELLO”

SCIENZE E METODOLOGIA DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE

SCUOLA SUPERIORE – ROMA

—————-

Lunedì 13 luglio 2009 h.21.15

Teatro San Raffaele

Piazza Gaetano Mosca

tel. 06/45.447.585

Teatro

“Dante, l’Inferno del mondo”

La compagnia di danza “Off Ballet Off Live” darà corpo a questi tormenti su musica contemporanea e classica.

Voci di attori irromperanno nella scena con la poetica dantesca e di autori contemporanei e si darà voce all’anima.

Lo spettacolo con l’ausilio di un palco luci di ultima generazione, conferirà al palcoscenico l’ambientazione di un girone dantesco che diventerà via l’ambientazione della vita contemporanea dell’uomo.

nell’ambito della manifestazione

Ingresso libero

Martedì 14 luglio 2009 h.10.00/19.00

Palazzo Incontro

Via dei Prefetti, 22

Mostra

“Diabolik – Eva Kant, Una vita vissuta diabolicamente”

6 mostre diverse distribuite sui tre piani di Palazzo Incontro e arricchite da statue, cimeli, gadget che permettono al visitatore di ripercorrere la lunga vita di Diabolik e Eva Kant, conoscerne caratteristiche e segreti, curiosare dietro le quinte della casa editrice che ne pubblica le avventure, scoprirne – o riscoprirne – l’intramontabile fascino.

Ingresso libero

Mercoledì 15 luglio 2009 h.21.00

Villa Barberini

Via Riccardo Zandonai, 84

tel.060606

Concerto

di Ana Lains

La critica ha molto apprezzato Ana Lains, considerata una delle grandi rivelazioni del 2006. Il primo álbum “Sentidos” è il passaporto per realizzare numerosi concerti a livello internazionale: in Inghilterra, Francia, Spagna, Olanda, Grécia e Austrália.  Il disco del suo debutto è un viaggio che ha quale destinazione finale il Fado, influenzato però dalla musica tradizionale portoghese.

Ingresso libero

Giovedì 16 luglio 2009 h.18.00

Casa del Cinema / Sala deluxe

Largo Marcello Mastroianni, 1

Ingresso da Piazzale del Brasile, Parcheggio di Villa Borghese

Film

La commedia a pezzi: il cinema ad episodi degli anni 50’, 60’, 70’

Le Bambole”

di Dino Risi, Luigi Comencini, Franco Rossi, Mario Bolognini (Italia, Francia, 1965, 105’).

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Venerdì 17 luglio 2009 h. 21.00

Museo Nazionale Romano in Palazzo Altemps

P.zza S.Apollinare, 46

tel. 06/399.677.00

Concerto

“L’appassionante Tango di Astor Piazzola Alma de Tango Orquestra”

musiche di Astor Piazzola

direzione Manfredo Di Crescenzo, Victoria Arenillas & Leonardo Elias Ballerini, Ana Karina Rossi voce, Marco Gemelli bandoneòn, Cristiano Poli Cappelli chitarra.

Ingresso libero

Sabato 18 luglio 2009 h.15.00-19.00

Galleria IILA

Vicolo dei Catinari, 3

tel. 06/ 684.92.274

Mostra

“I colori dell’anima. Pittura e grafica degli allievi della Scuola Messicana di Arte Down”.

La Scuola è nata nel 1993 grazie al contributo della Fondazione statunitense John Langdon Down, ed è stata un’iniziativa pioniera nella promozione dell’educazione artistica per persone affette da Sindrome di Down.

Ingresso libero

Poggiovalle: “Parlare in pubblico” 6-8 giugno

Il seminario intensivo su “Parlare in Pubblico” è parte integrante delle attività culturali e didattiche riservate agli iscritti all’Istituto Fattorello. La partecipazione, pertanto, è a titolo completamente gratuito.
da Roma: Autostrada A1 direzione Firenze – Uscita Fabro

Località Poggiovalle – 05015 Fabro (TR)

ITALIA

Tel. +39-0578-248125 – Fax +39-0578-248219

www.poggiovalle.com

Il costo di vitto e alloggio, da pagare direttamente alla struttura ospitante è di circa 170 euro

PROGRAMMA DEL SEMINARIO —-> POGGIOVALLE 2008

Il Prof. Gnagnarella al Fattorello

A cura di Marco Cuppoletti

Venerdì 16 maggio u.s. si è tenuta presso l’Istituto Francesco Fattorello la prevista lezione straordinaria tenuta dal prof. Giuseppe Maria Gnagnarella sul tema “ma chi governa la RAI perde le elezioni?”.

Di fronte ad un’attenta e gremita aula, il prof. Gnagnarella ha illustrato i contenuti del suo ultimo libro “La bella preda” edito da Carabba, con il quale egli afferma provocatoriamente che la RAI quale servizio pubblico radiotelevisivo, seppur espressione, nelle sue posizioni di vertice, dell’esecutivo politico in carica nel periodo precedente alle elezioni politiche, per la sua particolare conformazione aziendale ed articolazione organizzativa, garantisce in ogni caso il pluralismo e l’informazione democratica.

Particolarmente interessante per noi fattorelliani l’affermazione di Gnagnarella in merito al fatto che la sua grande esperienza di giornalista radiotelevisivo gli consente di affermare che in televisione ci si deve andare per comunicare un progetto, con dei contenuti da trasferire, poiché la sola bella presenza, il solo apparire senza essere non serve ad ottenere consensi aldilà di un’effimera notorietà.

Anche il chiarimento richiesto a Gnagnarella sul suo pensiero in merito alla legge cosiddetta “Par Condicio” ha evidenziato la sua convinzione che, come del resto noi affermiamo da tempo, fatto salvo il diritto democratico di tutti i gruppi politici che partecipano alla tornata elettorale di accedere paritariamente al mezzo radiotelevisivo, diversa questione è la reale efficacia della comunicazione.

Non ha nessuna valenza e non offre alcun vantaggio disporre di più tempo di trasmissione dell’altro schieramento quando non si ha nulla da comunicare o quello che si ha da dire si comunica male.

Infine è stato affrontato dal relatore il tema dei programmi televisivi che rispecchiano una società superficiale, edonistica, priva di reali valori e di contro quanto sia difficile inserire in palinsesto percorsi di qualità del prodotto televisivo se non a costo di pagare a caro prezzo i bassi ascolti che registrano le trasmissioni cosiddette impegnate.

Complessivamente la lezione si è protratta senza interruzioni per oltre due ore, con momenti d’acceso dibattito tra il relatore, il prof. Ragnetti o con i partecipanti in aula, segno evidente del grande interesse suscitato da questi argomenti, calzanti appieno con i temi della comunicazione da noi studiati.

Nella speranza di poter nuovamente approfittare della grande capacità divulgativa e dell’esperienza in tema di comunicazione del prof. Gnagnarella, a lui va il nostro sentito ringraziamento per l’attenzione che ha voluto riservare ai corsisti dell’Istituto Francesco Fattorello.

Eventi d’eccezione: il Fattorello incontra Gnagnarella

Vi aspettiamo numerosi

rai_gnagnarella-copia

MA CHI GOVERNA LA RAI PERDE LE ELEZIONI ?

Il Dottor Giuseppe Maria Gnagnarella responsabile RAI per i rapporti con le Autorità centrali e gli Enti locali è uno dei più esperti conoscitori delle discipline dell’ informazione e della comunicazione.

E’ docente a Scienze della Comunicazione alla Sapienza e all’ Università di Cassino. E’ stato Consigliere di amministrazione della LUISS e dell’Università Navale di Napoli, nonché Capo redattore politico del TG3 e del GR. Vaticanista e inviato speciale di guerra e di politica estera: Ha seguito in diretta e ci ha raccontato i principali avvenimenti internazionali. .

Autore di autorevoli saggi sulla comunicazione e sulla storia recente del nostro Paese, ha recentemente e con grande tempestività dato alle stampe il suo ultimo lavoro “La bella preda. RAI tra politica e audience” dove analizza l’influenza della TV sui risultati elettorali.

Il Dottor Gnagnarella ha accettato con entusiasmo di fare una lezione speciale al Fattorello ed è pronto a discutere con noi sulle tematiche che tanto ci appassionano.

 

COPEV e CRI – Comunicato Stampa N.1

COPEV e CRI

Presentano

I Giornata della Prevenzione per le malattie del fegato

Sabato 10 maggio dalle 8,00 alle 18,00
Nei 5 ospedali di Roma

S. Camillo, S. Giovanni, S. Eugenio, Policlinico Umberto I, P.zz.a S.Lorenzo in Lucina, ( S. Giacomo)

A cura di Alessandra Romano

 

“DONA 5 MINUTI PER LA SALUTE DEL TUO FEGATO”

Dopo il successo ottenuto con la promozione dell’importante campagna di vaccinazione contro il Papilloma virus, l’Associazione COPEV e la CRI hanno organizzato per il 10 maggio una giornata dedicata alla prevenzione della malattie del fegato. Verifichiamo il nostro stato di salute del fegato con un semplice Test praticato con un moderno macchinario (Reflotron).

Un’analisi del sangue, senza ago, facile, veloce e indolore. In 5 minuti, da una goccia di sangue prelevata dal polpastrello, i medici della COPEV sono in grado di misurare il livello delle transaminasi e analizzarne i risultati con voi. Uno sforzo importante di uomini e mezzi: 5 postazioni CRI e più di 100 persone impegnate per effettuare in un sol giorno il numero più elevato possibile di analisi.

Le tende della Croce Rossa saranno istallate nei 5 principali ospedali di Roma – S. Camillo, S. Giovanni, S. Eugenio, Policlinico Umberto I° e a Piazza S.Lorenzo in Lucina, per il S. Giacomo. All’interno medici, infermieri e tecnici, che, dopo un colloquio con i cittadini interessati, effettueranno il test e ne verificheranno immediatamente i risultati.

Le statistiche mondiali parlano chiaro, le malattie del fegato sono in grande aumento, soprattutto nei paesi occidentali;in particolare le Epatiti virali croniche che possono evolvere verso gravi complicanze come la cirrosi epatica e il tumore del fegato,che rappresento oggi una delle cause di morte più frequenti nella popolazione italiana.

La prevenzione è quindi fondamentale. Promotore della prima giornata romana di prevenzione delle malattie del fegato è il Presidente della COPEV Prof. Fabrizio Soccorsi primario di Epatologia al San Camillo, da molti anni impegnato nello studio e ricerca di queste infezioni. “E’ la prima volta che in Italia viene organizzata un’azione di prevenzione delle malattie del fegato sì imponente.

L’opportunità è nata grazie ai rivoluzionari macchinari messi gratuitamente a disposizione della COPEV e della Croce Rossa. La scienza e la tecnica oggi ci permettono di effettuare esami e diagnosi in soli 5 minuti per valutare il livello delle transaminasi nel sangue. Da questo primo semplice test si può capire immediatamente se si ha bisogno di ulteriori accertamenti” Il prof. Soccorsi invita quindi tutti i cittadini romani sabato 10 maggio a entrare nelle tende della Croce Rossa.

“I nostri medici e infermieri, in caso di alterazioni del sangue, sono a vostra disposizione. Siamo in grado di fornire, in caso di alterazioni degli enzimi epatici., tutte le informazioni sui successivi passi da seguire direttamente là negli ospedali dove vi trovate”
Conferenza stampa

ore 11.00 mercoledì 7 maggio 2008

Sede Nazionale CRI

Via Toscana 12 – Sala Palasciano – ROMA
Presenti per rispondere alle domande dei giornalisti:

Prof. Fabrizio Soccorsi – Presidente COPEV

Dott. Massimo Barra – Presidente CRI

Dott. Fernando Capuano – Presidente Provinciale CRI

Daniela Ciuffi – Presidente ANTEL

 

Dopo la conferenza stampa sarà possibile sottoporsi al test con il macchinario Reflotron

Info: Ufficio Stampa Alessandra Romano 329/6322430 – al.romano29@libero.it

Turismo Culturale: Comunicare gli Eventi

Gli esperti di turismo Tucit e la Scuola di Comunicazione Istituto Fattorello si incontrano a Ladispoli…

per analizzare scientificamente come comunicare un evento culturale per trasformarlo in un attrattore turistico.

TUCIT – Turismo Culturale Imprenditorialità Sociale e Territorio

fatto_sag

Sat-Expo 2008 Radioamatori: comunichiamo una passione

logo satexpo

logo satexpo

 

 
Roma 7 aprile 2008

Ho avuto l’occasione ed il privilegio di partecipare in rappresentanza dei “Radioamatori Italiani” – all’evento del “SAT EXPO 2008”. Una grande esposizione di sistemi di telecomunicazioni satellitari, che si è tenuta a fine marzo presso i nuovi padiglioni della Fiera di Roma.

Un momento davvero importante, telecomunicazioni spaziali a parte, è stato il convegno a cui hanno partecipato moltissimi studenti interessati alle professioni aerospaziali e i vari rappresentanti sia delle università italiane, che d’importanti aziende produttrici del settore. A questo convegno ha partecipato anche il noto astronauta Roberto Vittori, il quale mi ha lasciato davvero sorpreso.

Non immaginavo che Roberto Vittori fosse anche lui un Fattorelliano…!
Vittori, a differenza degli altri relatori – che da dietro al podio degli oratori avevano rapidamente sopito la platea con i loro forbiti quanto noiosi interventi, ha chiesto un microfono mobile e scendendo in sala, ha cominciato a parlare tra le file di poltrone dell’expò.

Con un linguaggio semplice ed assertivo, si è rivolto ai ragazzi in sala e destandoli dal torpore precedente, ha parlato loro di ciò che fa raggiungere i risultati più ambiti. I traguardi più difficili della vita sia di studio, che professionali, necessitano secondo vittori di grande passione. Le passioni, tornano finalmente ad essere individuate, dopo anni in cui si parlava d’altro, come il vero motore delle ambizioni e delle aspettative di ciascuno.

I Fattorelliani ne sono a conoscenza. Con questa logica, si spiega la presenza in quell’importante evento che è stata “SAT EXPO 2008”. Nello stand dei “Radioamatori Italiani”, affiancati da complicati sistemi di telecomunicazioni satellitari, siamo stati presenti anche noi, dove abbiamo trasmesso non solo ai giovani, tutta la passione per lasciarsi catturare da questa passione, ciò per condividere l’importanza di comunicare con altri il gioco e la conoscenza. Tali competenze, avviate in un percorso naturale di crescita, ha proiettato molti appassionati della comunicazione via etere ad affermarsi anche in campo professionale .

Marco Cuppoletti

Venerdì Santo a Cerveteri ….di Francesco Ricci

passione_gesu.thumbnail

Il Venerdì Santo a Cerveteri si svolgerà a partire dalle ore 18.30 circa col processione religiosa del Cristo Morto e della Madonna Addolorata, un percorso di circa 2 KM che accoglierà la processione con lumini alle finestre e per le strade, al rientro in chiesa delle statue nella scalinata di Piazza Aldo Moro inizierà la rievocazione storica della passione e morte di Gesù con il processo, al termine di questo Gesù caricato della croce percorrerà lo stesso percorso della processione religiosa accompagnato da 100 figuranti rigorosamente in costume d’epoca.

Il corteo aperto dai cavalli con la biga vede tra i tanti personaggi le guardie ebraiche i soldati romani a piedi ed a cavallo il popolo.

Il Cristo nel percorso incontrerà tutti i personaggi della Via Crucis, Maria sua madre e le Pie Donne, la Veronica che asciugherà il suo volto il Cireneo che aiuterà Gesù a supportare il peso della Croce dopo le sue cadute, il corteo si concluderà in piazza per dare il via al momento più suggestivo quello della Crocifissione, che tiene immobilizzati i migliaia di spettatori che ogni anno accorrono e gli stessi figuranti.

Tra effetti speciali e parole toccanti si conclude il Venerdì Santo a Cerveteri che da sempre non vuole essere solo uno spettacolo folcloristico ma soprattutto un momento di riflessione sul grande mistero della Pasqua di Riseurrezione.

Vi aspettiamo numerosi!

Felice Pasqua.

Francesco Ricci